Termini dalla E alla H

E

Etichetta: La porzione funzionale di una costruzione autoadesiva che comprende frontale e adesivo, fustellata in diverse forme.

Edge Lift (Sollevamento dei bordi): La tendenza di un'estremità dell'etichetta a sollevarsi dalla superficie del substrato. Questa condizione si verifica più frequentemente su superfici curve di diametro ridotto. La resistenza al sollevamento dei bordi dipende dalla forza di adesione dell'adesivo e dalla flessibilità del materiale frontale.

Edge Ooze (Trasudazione dei bordi): Residui irregolari di adesivo intorno al perimetro dell'etichetta

EDM: Electronic Discharge Medium (Lavorazione per elettroerosione). Un metodo di produzione delle fustelle rotative tramite elettroerosione.

EDP: Elaborazione elettronica dei dati

Elastomero: Generalmente una sostanza simile a gomma facilmente deformabile da una forza ma che ritorna alla sua forma originale. Gli elastomeri sono la base della maggioranza dei materiali autoadesivi.

Electronic Data Processing (Elaborazione elettronica dei dati): Elaborazione dei dati mediante apparecchiature elettroniche. Le etichette autoadesive stampate con queste apparecchiature sono dotate di punching e perforazioni.

Electrostatic Printing (Stampa elettrostatica): La proprietà di un materiale correlata al suo grado di espansione o restringimento.

Elongation (Allungamento): L'aumento in lunghezza di un materiale esteso fino al punto di rottura.

Embossed Finish (Finitura goffrata): Carta con lavorazioni superficiali a rilievo o bassorilievo che la rendono simile a legno, tessuto, pelle o che riproducono altri disegni.

Embossing (Goffratura): Un'immagine impressa in rilievo rispetto alla superficie della carta, che può essere sovrastampata o no (goffratura cieca).

Emulsion (Emulsione): Una dispersione di particelle fini o gocce di un liquido in un liquido normalmente incompatibile con esso.

Emulsion Adhesive (Adesivo in emulsione): Una dispersione delle particelle fini o gocce in un altro liquido. Molti materiali autoadesivi hanno un sistema di produzione in emulsione.

Ethylene Oxide Gas (Gas ossido di etilene): Un processo di sterilizzazione molto utilizzato, che sfrutta il gas ossido di etilene puro oppure una combinazione con un gas inerte, come il biossido di carbonio o il freon. La sterilizzazione è eseguita in una camera sigillata in cui viene creato il sottovuoto.

Exposure Temperature (Temperatura di esposizione): La temperatura alla quale è esposto un prodotto etichettato.

Extrude (Estrudere): Espellere o forzare attraverso un orifizio di dimensioni controllate per applicare un adesivo termoplastico fuso su materiale in bobina.

F

Materiale della facciata: Qualsiasi materiale, inclusi carta, film, tessuto, laminato o lamina solida, adatto ad essere utilizzato come materiale frontale di un'etichetta autoadesiva.

Face Side (Lato frontale): Il liner che, in un biadesivo, viene rimosso.

Face Splits (Tagli sul frontale): Tagli lineari effettuati sul materiale frontale durante il processo di rivestimento o in macchina da stampa per soddisfare requisiti specifici di utilizzo finale.

Facestock (Materiale frontale): Qualsiasi materiale, inclusi carta, film, tessuto, laminato o lamina solida, adatto ad essere utilizzato come materiale frontale di un'etichetta autoadesiva.

Fan Fold (Modulo continuo): Piega a zig-zag. L'alloggiamento di etichette autoadesive su un supporto continuo ripiegato in modo da formare un pacco piatto e non un rotolo.

FasStrip: Liner in carta da 40# e 50# sbiancati e con calandratura super. Caratterizzati da una buona durezza superficiale e una buona resistenza alla trazione.

FC: FasClear®

FDA: Food and Drug Administration. Le normative per le applicazioni autoadesive si applicano alle seguenti aree: Adesivi: (1) Contatto diretto con gli alimenti, come l'etichettatura di frutta e verdure con buccia edibile (175.125); (2) Contatto indiretto con gli alimenti, dove potrebbe essere possibile un contatto accidentale tra adesivo e alimento (175.105). Facestocks (Materiali frontali): (1) Contatto tra carta e alimenti secchi (175.180); (2) Contatto tra carta e alimenti acquosi e/o grassi (176.170).

Feeder (Alimentatore): Nelle macchine da stampa, la sezione che separa i fogli e li porta in posizione per la stampa.

Feel (Tatto): Il grado di appiccicosità dell'adesivo determinato toccandolo con un dito. Questo è spesso un test ingannevole per determinarne l'adesione.

Felt Side (Lato liscio): Il lato più liscio della carta da stampa. Nella produzione della carta è la facciata superiore del foglio.

Fiber Filled (Caricato di fibra): Un adesivo al quale sono state aggiunte fibre. Queste fibre aiutano nella trasformazione dei prodotti, prevenendo la tendenza a fluire dell'adesivo. Il caricamento di fibre consente di trasformare il materiale con allungamenti paragonabili a quelli di un regolare transfer tape. Il caricamento di fibre non consente una stabilità in trasformazione paragonabile a quella di un prodotto provvisto di liner.

Film Coating (Rivestimento in film): Applicazione di rivestimento pigmentato leggero.

Films (Film): Acetato, poliestere, polietilene vinili e altri film polimerici. La produzione di un materiale frontale partendo da polimeri sintetici di peso molecolare elevato.

Finish (Finitura): La proprietà di superficie di un film determinata dalla sua struttura e lucentezza. Una finitura lucida, ad esempio, può essere splendente e altamente riflettente, mentre una finitura opaca è generalmente non lucida e poco riflettente.

Firm (Solido): Fa riferimento alla resistenza di un adesivo a fluire.

Fish Eye (Occhio di pesce): Deformazione rotonda o ovale in un adesivo, un rivestimento o un inchiostro.

Flagging (Sbandieramento): In un'applicazione, il sollevamento dell'estremità di un materiale avvolto a spirale.

Flame Resistant (Resistente alla fiamma): La capacità di un nastro di resistere all'esposizione a una fiamma. I materiali resistenti alla fiamma (ritardanti di fiamma, autoestinguibili) se esposti al fuoco bruceranno ma non continueranno a bruciare una volta allontanati dalla fiamma. La velocità di combustione, la densità del fumo, la tossicità dei fumi e il gocciolamento del materiale fuso, sono fattori importanti nel valutare la resistenza alla fiamma.

Flame Retardant (Ritardante di fiamma): Un materiale che resiste alla combustione quando è esposto a una fiamma.

Flexibility (Flessibilità): Proprietà del materiale frontale che indica con quanta facilità riesce ad adattarsi a superfici curve.

Flexographic Printing (Stampa flessografica): Un metodo di stampa rotativa rilievografica.

Flow (Spargimento): Nella stampa, la capacità di un inchiostro di distribuirsi sopra la superficie dei rulli di una macchina da stampa.

Flow Out (Stesura): La capacità di un adesivo di livellarsi dopo l'applicazione.

Food Contact Adhesives (Adesivi per contatto alimentare): Adesivi conformi a sezioni specifiche del codice delle norme federali (Code of Federal Regulations) della Food & Drug Administration. Queste norme interessano l'etichettatura a contatto diretto con gli alimenti, nonché le applicazioni in cui il contatto può essere accidentale. Per applicazioni specifiche, è necessario raccomandare l'utilizzo di prodotti speciali.

FSC: Forest Stewardship Council

F.O.B.: Free on board (Franco a bordo). Si riferisce alla quotazione di un prezzo e comprende il carico su un vagone ferroviario o camion al punto indicato, ma senza includere ulteriori costi di trasporto.

G

Apertura: Il tipo di deformazione in cui due strati si separano l'uno dall'altro causando un'apertura.

Ghosting: Una velatura lasciata dall'adesivo su una superficie dopo la rimozione del nastro.

Gloss (Lucentezza): Una finitura splendente su una superficie liscia quale vinile o vernice.

GP: Uso generico

Venatura La direzione macchina della carta opposta alla direzione trasversale. Anche la misura del materiale autoadesivo su una determinata area.

Gravure Coating (Rivestimento per rotocalco): Il quantitativo di rivestimento applicato al materiale in bobina si misura in base alla profondità di tutto il disegno inciso sul rotolo di stampa.

Gravure Printing (Rotocalcografia): Un processo di stampa che utilizza piccole cellette incise. Cellette incise di profondità variabile che portano l'inchiostro; più le celle sono profonde più la stampa è scura. Una racla rimuove l'inchiostro in eccesso dalla superficie del cilindro di stampa.

H

Velatura: Un grado di opacità in un materiale plastico.

HD: Durabilità elevata

Attivato mediante calore: Ammorbidire un adesivo termoplastico asciutto fino a renderlo appiccicoso mediante l'applicazione di calore. Dopo aver portato l'adesivo al punto di fusione, può aver luogo il processo di incollaggio.

Heat Aging (Invecchiamento per mezzo di calore): Ambiente controllato per fornire un'indicazione di qualsiasi deterioramento di un prodotto per l'utilizzo finale o di un prodotto finito.

Heat Resistance (Resistenza al calore): Proprietà di un materiale che inibisce il verificarsi di cambiamenti fisici o chimici causati dall'esposizione a temperature elevate.

HG: Lucentezza elevata

Adesivo per temperature elevate: Un adesivo che consentirà all'etichetta autoadesiva di aderire o attaccarsi bene laddove applicata ad una superficie calda e che ha un elevato grado di resistenza all'invecchiamento o al deterioramento se esposto a temperature elevate.

Holding Power (Potere di tenuta): La capacità di un nastro di resistere allo slittamento sotto sollecitazione di trascinamento. Solitamente misurato applicando un nastro di dimensioni standard ad un pannello di test verticale e appendendo un peso standard all'estremità libera del nastro.

Hot Melt (Fuso a caldo): Un materiale autoadesivo applicato al liner o al supporto allo stato liquido, che si raffredda per formare un prodotto autoadesivo tradizionale.

Hot Stamping (Stampa a caldo): Un processo decorativo nel quale l'immagine desiderata è trasferita al substrato da una fustella di copia positiva riscaldata. Le immagini normalmente sono limitate a una linea di copia positiva monocromatica.